Dieci regole di seduzione per giovani timidi

Giovedì sarà in libreria Lezioni di seduzione dell’esordiente Chiara Venturelli. In questo romanzo la realtà si mescola alla finzione, quando Elizabeth si trova suo malgrado a recitare in uno spettacolo teatrale scolastico. E dovrà per giunta assumere il ruolo di una nobildonna sedotta dal libertino William, in un vero e proprio “corso di seduzione” con scene piuttosto spinte! E se il personaggio di William fosse interpretato da un ragazzo come Jack, affascinante quanto arrogante? Che alchimia ne potrebbe venir fuori?

Il personaggio di William è perfetto infatti per Jack: un giovane uomo esperto e smaliziato, ma con un passato misterioso. Sa tutto sulla seduzione, ed è pronto per essere un “benevolo” maestro per la timida Liz. Ecco 10 delle sue regole preferite, ottime da mettere in pratica anche per i seduttori più timidi…

1. “Creare l’alchimia”

L’alchimia è fondamentale, è quella scintilla iniziale che ti mostra sotto una nuova luce perfino la timida e imbranata ragazza che sta sempre in silenzio nel suo angolino.

2. “Ti devi sentire seducente”

Sicurezza in se stessi prima di tutto. È fondamentale che l’altro abbia voglia di essere sedotto.

3. Lingerie

Non tanto vederla indossata ma… sfilata (attenzione alle cuciture, sono fin troppo delicate con quello che costano!)

4. “Rilassati”

Un bel massaggio è sempre la soluzione. Attenzione, a volte l’esito non è solo rilassante!

5. “Confidami qualcosa di te”

Conoscersi, raccontarsi piccole cose, ridere insieme di aneddoti imbarazzanti. Magari a tarda notte, al buio.

6. “Anche un singolo bacio può essere molto eccitante”

Con un bacio si possono rivelare tante cose. E scoprire che fermarsi è molto difficile.

7. Prendersi cura dell’altro

Il supporto nei momenti difficili è più importante di qualsiasi tecnica di seduzione. Anche solo comprare una scatola di biscotti al cioccolato.

8. La colazione

Non solo dopo una nottata insieme ma anche per iniziare la giornata. Un consiglio: giocate d’anticipo sull’orario per evitare che qualcun altro vi rubi l’idea…

9. Vezzeggiativi originali

Esistono decine di nomignoli da usare quando si è in intimità. Ma inventarne uno originale solo per l’altro è molto più apprezzato.

10. Gettare la maschera

Alla fine dei giochi, essere se stessi è la regola fondamentale. Gettare ogni maschera e scoprire che forse non sarebbero servite altre regole se non questa…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>