Il giallo dell’estate? I consigli del trio di Assassinio alla Scala

Non c’è niente di meglio di un brivido freddo sotto l’ombrellone. Ma scegliere il giallo dell’estate non è facile: affidarsi alle recensioni del web o di qualche rivista? Quest’estate vi abbiamo risolto il dubbio: il mitico trio di Assassinio alla Scala ci ha dato non uno ma ben tre gialli tra cui scegliere per la vostra estate!

Francesco Gallone: La ragazza sull’altalena di Richard Adams

La ragazza sull’altalena di Richard Adams è un libro perduto: un thriller feroce e inquietante dall’autore de La Collina dei Conigli e I Cani della Peste. Adams ebbe grandissimo successo coi suoi libri animalisti – La Collina dei Conigli è considerata l’Odissea del XX secolo – e all’alba degli anni Ottanta scrisse questo romanzo, in cui un brutto imprenditore della ceramica inglese s’innamora d’una ragazza tedesca di straordinaria bellezza, a Copenhagen. La sposa e ne risulta il matrimonio perfetto: nascosti tra le pieghe di questa storia d’amore, dosati nei dettagli, gli elementi angoscianti che conducono il lettore a scoprire poco a poco chi o cosa sia la ragazza. L’ottima prosa di Adams cattura il lettore accompagnandolo a un finale al di là di quel che ci si possa aspettare. Tant’è che il cinema tedesco ne trasse un horror, più che un semplice thriller.
Cercatelo nell’usato e nell’abbandonato: l’ultima edizione italiana è la prima, datata 1982 (forse in economica 1986).

 

Andrea Ferrari: La donna nel frigo di Gunnar Staalesen

Un libro entusiasmante da un autore che a tutti gli effetti è uno dei pilastri della letteratura poliziesca norvegese e scandinava. In una Norvegia mai così hard boiled e legata idealmente alla Los Angeles Chandleraiana, Varg Veum, detective privato ex operatore sociale e ex di troppe altre cose, viene coinvolto in un caso a tinte nerissime che tocca gli interessi delle compagnie multinazionali che estraggono il petrolio al largo delle coste di Stavanger (la città della perdizione norvegese). Di chi è il corpo di donna rinvenuto nel frigorifero dell’appartamento di Arne Samuelsen? E perché Arne Samuelsen, tecnico sulle piattaforme d’estrazione è scomparso misteriosamente? Questi sono solo alcuni degli interrogativi che Varg Veum dovrà fronteggiare.
Una lettura dalla fredda Norvegia perfetta per la calda estate italiana!!!

 

Riccardo Besola: A che punto è la notte di Carlo Fruttero e Franco Lucentini

Un libro pubblicato per la prima volta nel 1979, che di quegli anni ha saputo mantenere il gusto e il sapore, a dimostrarlo ci sono le innumerevoli ristampe che lo rendono di facile reperibilità sia nel nuovo che nell’usato. Una lettura garbata, un giallo che parte in sordina per poi affondare con coraggio le proprie radici nel sociale, nella Torino di quegli anni, la Fiat, gli operai, i sindacati, le èlite delle cricche dirigenziali. I due autori, per mezzo del protagonista, il commissario Santamaria, conducono il lettore in un viaggio serrato di quattro giorni, con una indagine per nulla banale o scontata ed una visione originale e pertinente di tutto il contesto. Lo consiglio per una lettura estiva e rilassata, le pagine ci sono, i contenuti anche, un pizzico di sarcasmo non manca di certo, e la soluzione finale del caso vi sorprenderà, ne sono sicuro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>