Pavoni e cimiteri violati: 6 superstizioni teatrali segrete

Elizabeth ha altri pensieri per la testa, quando sale sul palco per mettere in scena Lezioni di seduzione, ma il teatro ha una lunghissima tradizione di usanze…e anche di superstizioni. Non stiamo parlando solo del colore viola, ci sono superstizioni davvero bizzarre, alcune addirittura incomprensibili, se non si conoscono i retroscena storici.

Ecco 6 superstizioni teatrali che siamo sicuri non conoscevate

Fiori…macabri

Al termine dello spettacolo, in passato portava buona fortuna donare al regista o alla primadonna un mazzo di fiori…rubato da una tomba. Il motivo? Beh, che lo spettacolo era “morto e sepolto” e poteva riposare in pace. Inoltre gli attori erano spesso al verde, e un mazzo di fiori costa!

Senza-titolo-12

Fischiettare

Vietato fischiare dietro le quinte! In passato infatti i tecnici teatrali si coordinavano nei lavori (spostare i fondali, accendere luci, abbassare il sipario) usando un codice di fischi. Potete immaginare che caos poteva succedere se un attore iniziava a fischiettare?

Specchi

Mai mettere specchi sul palco. La superstizione vuole che l’immagine riflessa contenga una versione alterata di noi…e tutti sappiamo quanta sfortuna porta romperne uno. Ma c’è una ragione anche tecnica: uno specchio può creare riflessi abbaglianti sul pubblico a causa delle luci di scena.

Luci

Un teatro non deve mai essere al buio. Anche da chiuso, ci deve essere una luce al centro del palco. Il motivo? Evitare che il teatro sia invaso dai fantasmi…

Senza-titolo-16

Fantasmi

…ma in ogni caso, arrendetevi: il vostro teatro ha comunque almeno un fantasma. Per questo motivo, occorre lasciargli un po’ di privacy e di spazio. Da qui, la tradizione di tenere chiuso il teatro una volta a settimana. Quale giorno? Dipende dalle tradizioni locali…

Piume di pavone

Assolutamente vietate: nemmeno nei costumi! La piuma di pavone ha infatti un “occhio” blu verso la punta: tradizionalmente è un simbolo di malocchio, e la Storia sembra sia piena di spettacoli teatrali finiti in rovina per colpa…di qualche piuma maledetta.
Senza-titolo-13

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>