Arriva in libreria “Il gioco degli arcani” di Barbara Frale

Questa notte romana del 1300 è appena diventata più oscura. Il primo Giubileo della Storia si è macchiato di sangue, sangue nobile per di più. Un omicidio che ha l’odore del complotto… e nel quale forse ha avuto un ruolo il demonio stesso. Esce oggi in tutte le librerie Il gioco degli arcani, il nuovo thriller storico della medievista Barbara Frale. Dopo i suoi numerosi studi e romanzi storici sui Templari e la corte papale del Medioevo, ci porta nella Roma di Bonifacio VIII, gremita di fedeli accorsi da tutta l’Europa per il Giubileo.

La pioggia aveva battuto come una maledizione su quel volto cereo, su quegli occhi spalancati e spiritati di febbre. Sui panni ridotti a brandelli, intrisi di fango e di urina vecchia.
Sembrava solo un groviglio di stracci accasciati in terra, in realtà era una donna…

L’ultima cosa che serviva al Papa era un omicidio: e invece Giovanna Savelli, una delle nobildonne più famose di Roma, viene trovata brutalmente assassinata. La bellissima Immacolata Colonna è la principale indiziata, per di più di famiglia avversa al pontefice…e molto potente: un arresto precipitoso potrebbe far esplodere una polveriera. Occorre agire con rapidità e precisione: il caso viene affidato a Crescenzio, nipote del Papa in persona, e all’astuta badessa di San Silvestro in Capite.

E le indagini dimostrano subito quanto le apparenze siano ingannevoli, e quanto qualcuno si stia dando un bel da fare per nascondere la verità. Che forse si nasconde nell’oscura magia di una vecchia zingara, e nel suo vecchio mazzo di tarocchi. Ma la badessa sa che «chi cerca maghi, trova il demonio»…

Con la precisione storica e la passione che la contraddistingue, Barbara Frale ci porta nel mondo arcano della simbologia medievale. Il gioco degli arcani è come una scala che conduce sempre più in fondo a un pozzo oscuro, finché l’unica luce che ci può guidare rimangono quelle della ragione e del coraggio. E un passo falso può rivelarsi fatale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>