Conosciamo meglio Chiara Bottini

Qualche domanda per te

Cosa volevi fare da piccola?

“Volevo fare la veterinaria. Mi avevano regalato la fattoria degli animali, ma non una roba avveniristica e interattiva come quelle di oggi: era solo un pezzo di plastica col tetto marrone, una capra e una mucca realizzati così male che non stavano neanche in piedi. Pensai che avrei dovuto occuparmi di loro, che farli reggere adeguatamente davanti alla stalla fosse un mio compito, non un elemento in dotazione. Avrò avuto 5 o 6 anni. Oggi fatico a sopportare un cane che abbaia nella notte perché ho il sonno leggero. Mi sa che sono diventata stronza.”

Che lavoro fai adesso e come ci sei arrivata?

“Sono una free lance, mi occupo di formazione e comunicazione aziendale: significa che, per metà del tempo, studio, invento, trasformo, creo contenuti, amoreggio con Power Point e, per l’altra, vado a perdere la voce e il senno in qualche centro congressi, davanti a un pubblico di professionisti attoniti. Ho una laurea in Scienze della Comunicazione (vecchio ordinamento, eh), due Master in Gestione delle Risorse Umane, corsi di specializzazione sulle tecniche di scrittura, l’Analisi Transazionale, l’intelligenza emotiva, l’organizzazione di eventi, il web marketing e perfino uno sulla correzione di bozze: un frullato assurdo e, spesso indigesto, che, però, ammetto, mi ha aiutato ad affrontare ruoli e progetti diversissimi senza piangere troppo.”

Le tue serie TV preferite?

“Serie TV? Te ne dico due: How I met your mother e Narcos.”

Progetti per il futuro?

“Non vorrei risultare macabra, ma ho la convinzione che morirò presto, per cui, più che al futuro, penso a un presente allungato nel quale, probabilmente, continuerò a vivere in una grande città, anche se non so quale, ma mi piacerebbe approdare a un mestiere totalmente diverso: uno di quelli che non si capisce nemmeno che diavolo fai, ma, per qualche motivo, senza di te, le cose non funzionano. Ecco, una cosa così. Il titolo non è importante.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>