Alessandro Cozzolino

Volevo solo
essere felice

Volevo solo essere felice

L'autore

Alessandro Cozzolino

Alessandro Cozzolino, coach professionista, lavora come consulente, scrive e tiene seminari sul coaching e la felicità in tutta Italia e collabora con giornali e riviste. Questo è il suo primo libro.

Sito web ufficiale.

vai

ISBN

9788869214189

In libreria

dal 6 giugno

Caratteristiche

224 PP – 13 x 20 cm

Prezzo

14,90

L'autore

Alessandro Cozzolino

Alessandro Cozzolino, coach professionista, lavora come consulente, scrive e tiene seminari sul coaching e la felicità in tutta Italia e collabora con giornali e riviste. Questo è il suo primo libro.

Sito web ufficiale.

vai

ISBN

9788869214189

In libreria

dal 6 giugno

Caratteristiche

224 PP – 13 x 20 cm

Prezzo

14,90

Il libro

Volevo solo essere felice

È il giugno del 1969 quando la polizia fa irruzione allo Stonewall Inn, uno dei bar gay più famosi di New York, e arresta chiunque stia vestendo abiti del sesso opposto. La folla si ribella alle aggressioni, costringe gli agenti a rintanarsi all’interno del locale. Gli scontri che seguono durano quattro notti, coinvolgono duemila persone e oltre quattrocento poliziotti armati. Siamo all’inizio del movimento di protesta che porta alla formazione del Gay Liberation Front americano e che, dagli States, non tarda a propagarsi nel resto del mondo occidentale.
Oggi, a cinquant’anni dai moti di Stonewall, sono numerose le conquiste culturali e civili giunte a contrastare la discriminazione e l’omofobia, ma sono altrettanto numerosi i casi di uomini e ragazzi che, vittime di pregiudizi, di forme di violenza familiari ed extra-familiari, vivono in uno stato schiacciante, e quindi pericoloso, di vergogna, inadeguatezza e solitudine.
Alessandro Cozzolino, che è insieme attivista, omosessuale, scrittore e coach professionale, ha incontrato e sostenuto, nel corso degli anni, persone gay che, in questo libro, tornano con le loro testimonianze. Testimonianze che s’intrecciano a quella dell’autore e che, poste in apertura a ogni capitolo, sono il là per un’indagine che, di pagina in pagina, e non di rado riferendosi a studi, film, articoli e dati sul tema, vuole fare chiarezza sui perché e sulle drammatiche conseguenze dell’omofobia.
Il libro, in tal senso, racconta le lacerazioni tra figli, madri e padri, parla di coloro che temono di non poter conciliare la propria sessualità con la propria fede, di chi ha dichiarato la propria omosessualità e di chi la tiene nascosta. Cozzolino affronta il tema del sesso quando si fa dipendenza, delle adolescenze mancate, delle aggressioni fisiche e di chi, sentendosi castrato nella propria libertà, si è rifugiato nelle droghe. Ogni discesa, ogni dolore, è però affrontato con lo sguardo rivolto alla possibilità di un riscatto, di un domani in cui l’accettazione di sé stessi possa trasformare il desiderio di felicità, che nel titolo è evocato al passato, in una condizione prossima e reale.

Purchase from Retailer

Categoria: Tag: