Bandito e gentiluomo: la malavita milanese del Dopoguerra

Criminali spavaldi e rapinatori leggendari, capaci di fare colpi milionari senza sparare un solo colpo e diventare protagonisti delle canzoni popolari. Ma anche malviventi da quattro soldi, disorganizzati e spesso in conflitto tra loro: questa era la ligera, la malavita che dominò tra il Dopoguerra e gli anni Ottanta a Milano, prima di venire soppiantata da mafia, camorra e ’ndrangheta. È questa la Milano in cui è ambientato Assassinio alla Scala, il nuovo giallo milanese di Andrea Ferrari, Francesco Gallone e Riccardo Besola, in libreria dal 5 maggio. Ancora oggi quei personaggi sono ammantati da un’aura di rispetto, e spesso...

Continua a leggere →