“Cinque minuti di ripetizioni e già ti odio”

Marinella si è cacciata in un bel casino. Accettare di dare ripetizioni a Mattia è l’idea peggiore che le potesse venire, per un sacco di motivi. Uno: non ha nessuna voglia di studiare. Due: ha una marea di materie da tirare su in una manciata di mesi. Tre: … è decisamente TROPPO carino. Così inizia Io e te è grammaticalmente scorretto di Micol Agio, una storia d’amore decisamente non convenzionale, tra appunti, sms e qualche mistero di troppo. Forse Marinella pensava che, in fondo, non sarebbe stato così difficile aiutare Mattia. Ma già dalla prima lezione si deve ricredere.  Scoprite di...

Continua a leggere →

Io e te Book Party!

Avete presente quando vi propongono qualcosa e voi siete al 100% sicuri che è una pessima idea… e vi ritrovate a rispondere “Sì, certo”? Ecco, Marinella, la protagonista di Io e te è grammaticalmente scorretto sa bene cosa significhi. Sapeva che era una pessima idea dare ripetizioni a Mattia, uno sfaticato con zero voglia di studiare. Sapeva che far recuperare 8 materie in 2 mesi è una missione impossibile. E sapeva anche che stare gomito a gomito per ore con Mattia poteva incasinarle il cuore… Eppure eccola lì, a rispondere di sì, imbarcandosi in quella che sarà un’avventura che le manderà a...

Continua a leggere →

Viaggio verso l’ignoto. Come tutto è iniziato

Cosa succede quando l’hashtag dell’ultima tragedia si spegne, sommerso da mille nuove news, belle o brutte che siano? Nel 2014 il rapimento in Nigeria di oltre 250 ragazzine provocò un’ondata di sgomento in tutto il mondo, e la campagna di sensibilizzazione #BringBackOurGirls ebbe tra i suoi testimonial nientemeno che Michelle Obama. Citare adesso Boko Haram ci provoca invece un momento di smarrimento, come se si parlasse di un personaggio lontano e ormai annebbiato dalla memoria. Ma per Andrea C. Hoffmann una storia non finisce quando smette di essere in homepage sui social. La sua passione per le storie delle donne...

Continua a leggere →